SCUOLE PRIMARIE TASSONI

Castelfranco Emilia (MO)

Tipologia Edilizia civile, Ristrutturazioni, RestauriRealizzazioni impianti tecnologici, Manutenzione ed efficentamenti energeticiScuole, Impianti sportivi, Poli commerciali e industriali
Attività
Riqualificazione
Adeguamento tecnologico
Costruzione
Valore (mIl/euro) 1,9
Periodo 2015 - 2016

  • 15_TassoniPiumazzo_01
  • 15_TassoniPiumazzo_15
  • 15_TassoniPiumazzo_08
  • 15_TassoniPiumazzo_10
  • 15_TassoniPiumazzo_12
  • 15_TassoniPiumazzo_13
  • 15_TassoniPiumazzo_14
  • 15_TassoniPiumazzo_07
  • 15_TassoniPiumazzo_09
  • 15_TassoniPiumazzo_16
  • 15_TassoniPiumazzo_11
  • 15_TassoniPiumazzo_17
I COLORI DELL’INFANZIA, LA QUALITÀ DI SICREA GROUP
Una scuola futuristica, sicura, (multi)funzionale, ecologica e bellissima!

L’intervento è centrale nella ridefinizione degli spazi pubblici locali, nel senso di riqualificazione delle attrezzature scolastiche dopo la realizzazione di una sede temporanea ai margini di Piumazzo e restituisce alla comunità una scuola capace di soddisfare le esigenze legate all’attuale incremento della popolazione infantile. Dall’attenzione di SICREA Group sorge una soluzione che integra sicurezza, funzionalità e inserimento armonico nel contesto urbano. Con la sua avanzata tecnologia a basso impatto ambientale, le aree ludico-educative a misura di bambino e i grandi spazi facili da trasformare racchiusi dalla colorata struttura esteticamente contemporanea, la scuola primaria Tassoni ha tutto quello che serve per conquistare un posto di rilievo nel cuore della sua comunità.

PREPARAZIONE DEL SITO
La prima fase dell’intervento è consistita nella liberazione e messa in sicurezza dell’area. Una palestra e un fabbricato ospitante la biblioteca sono stati salvaguardati e collegati alle nuove attività, mentre è stata necessaria la demolizione dell’esistente corpo scolastico, della ex casa del custode detta “Piumateca” e del serbatoio sopraelevato (torre piezometrica).

IL PROGETTO
Dover intervenire su un comparto pubblico così sensibile per il paese, vista la posizione centrale e un edificio esistente molto significativo, ha comportato un’attenzione particolare alla percezione pubblica del fabbricato. Le esigenze estetico-architettoniche, quelle di riconoscibilità dell’edificio e delle singole funzioni, nonché la necessità di un calibrato inserimento paesaggistico, sono perseguite attraverso la caratterizzazione cromatica, materica e percettiva degli spazi in facciata e la definizione di visuali prospettiche molto chiare. Gli edifici sono realizzati con manufatti prefabbricati in conglomerato cementizio armato, col molteplice fine di consentire il completamento dei lavori in tempi contenuti consegnando un prodotto di alta qualità strutturale, pienamente conforme alle norme antisismiche e con vita nominale pari a 50 anni. Tale ossatura viene quindi risolta esteticamente attraverso accorgimenti formali quali l’attenzione all’aspetto materico e cromatico e l’attualizzazione delle forme nette tramite il complesso gioco compositivo dei volumi.

FUNZIONALE, VERSATILE, GIOCABILE!
In termini di flessibilità di utilizzo, il progetto vuole minimizzare le interferenze tra le diverse funzioni. Didattica, aule e laboratori sono sostanzialmente aree autonome, sia in termini distributivi e strutturali che impiantistici. Ciò garantisce inoltre la possibilità di modificare gli spazi con piena libertà e interventi minimi, prevedendo tre macro-contenitori con partizioni interne realizzate in cartongesso sopra alla pavimentazione. Al fine poi di garantire uno sforzo ulteriore verso le esigenze della didattica, si è deciso di offrire una superficie complessiva sovrabbondante rispetto alle richieste da bando. Questo attraverso un aumento di oltre il 10% delle aule e delle attività didattiche, un ulteriore incremento degli spazi collettivi e soprattutto la creazione di un ambiente polifunzionale già strutturalmente pronto a essere convertito senza interventi sostanziali in mensa, aula magna o sala civica comunale, eventualmente autonoma negli orari serali.
Ulteriore elemento da segnalare è la realizzazione nell’esterna AGORÀ di aree dotate di pavimentazioni e arredi speciali con funzioni legate alla creazione di veri laboratori all’aperto, funzionalmente connessi ai laboratori principali coperti che si affacciano sul cortile.

TECNOLOGIA VERDE
Grazie alle alte prestazioni energetiche, l’edificio rientra in CLASSE A e propone le soluzioni più avanzate in termini di messa a regime degli impianti e autonomia delle macro funzioni. Il sistema di illuminazione utilizza tecnologia LED e lampade fluorescenti ad alta efficienza. Tutte le sorgenti luminose interne alle aule sono dimmerabili. La gestione building automation limita il flusso luminoso emesso in funzione dell’esigenza effettiva grazie a sistemi di rilevazione presenza e di autospegnimento dei corpi illuminanti. Sull’edificio infine è installato un impianto fotovoltaico con caratteristiche nettamente migliorative rispetto ai dettami legislativi minimi.

Qui il video dell'inaugurazione
condividi
  • Google Bookmarks
  • Twitter
  • Linkedin